Le competenze dell’intervistatore nella ricerca di mercato

Le interviste e i focus group sono lo strumento cardine nella ricerca di mercato qualitativa. Esse consentono di rilevare in profondità opinioni, preferenze, atteggiamenti e comportamenti delle persone. Per questa loro caratteristica vengono utilizzate anche al di fuori della ricerca di mercato, ad esempio per indagare la percezione dei fenomeni sociali. Generalmente i risultati che emergono dagli strumenti qualitativi vengono impiegati per costruire i questionari da utilizzare nella fase di ricerca quantitativa. Sia i focus group che le interviste devono essere studiate e  preparate attentamente prima di essere condotte. La preparazione implica una corretta definizioni degli aspetti che si intendono indagare e delle domande che saranno formulate. Ed è qui che entrano in gioco le competenze dell’intervistatore.

1) Se stai conducendo un’intervista devi sempre creare un clima di fiducia con l’intervistato, per evitare che quest’ultimo fornisca risposte inattendibili o viziate dal bias della desiderabilità sociale.
2) In quanto intervistatore, devi saper ascoltare. L’ascolto è un’abilità fondamentale che necessita costante allenamento.
3) Devi essere il più neutrale ed oggettivo possibile. Può capitare che l’intervistato chieda il tuo parere o il tuo consenso, ed in quel momento è importante non sbilanciarsi troppo. Un errore di questo tipo potrebbe compromettere i risultati.
4) Mentre conduci l’intervista, non passare mai improvvisamente da un argomento all’altro. Segui sempre il filo logico della conversazione e le parole dell’intervistato.
5) L’intervista ha come obiettivo una conoscenza in profondità. Non dimenticare mai di indagare fino a fondo domandando il perché. (Perché secondo te la confezione dal colore viola non si addice a questi biscotti)?

Con questi piccoli suggerimenti hai qualche base in più per condurre un’intervista o un focus group per la tua ricerca di mercato qualitativa.

Se desideri un aiuto nella costruzione e nella conduzione di interviste e focus group per la tua ricerca di mercato, contattami!

Come costruire un buon questionario per le ricerche di mercato

Se ti stai chiedendo come realizzare un questionario per una ricerca di mercato, allora sei nel posto giusto! Come probabilmente già sai, il questionario è lo strumento principe nella ricerca di mercato quantitativa, mentre le interviste e i focus group lo sono nella ricerca qualitativa. Prima di iniziare a mettere mano alla stesura delle domande, è necessario che tu abbia in mente quali sono i tuoi obiettivi. Se desideri conoscere la frequenza dei comportamenti d’acquisto offline dei tuoi consumatori piuttosto che il loro livello di soddisfazione, è bene che le tue domande indaghino queste aree specifiche e non altre. Generalmente il questionario misura i comportamenti, le opinioni e gli atteggiamenti delle persone utilizzando principalmente domande a risposta chiusa o scale di accordo (Da 1 a 10 quanto sei d’accordo con …). Passiamo ora ai consigli per come scrivere delle buone domande.

1) L’ordine delle domande deve seguire una logica. Non possiamo domandare all’intervistato l’età del figlio se prima non gli chiediamo se è padre.
2) Utilizza la tecnica dell’imbuto: prosegui dal generale al particolare. Si inizia sempre con domande generiche per poi scendere in profondità. Non iniziare mai con domande sensibili all’inizio del questionario!
3) Le domande non devono essere doppie. Ad esempio è errato chiedere: quando è stata l’ultima volta che hai comprato un gelato o una torta?
4) Evitare le doppie negazioni. Ad esempio la frase Non ritengo che questa persona non rispetti i miei diritti contiene una doppia negazione e non è chiara.
5) Le domande devono essere brevi e semplici da comprendere. Evita la lunghezza e la complessità.
6) Evita di utilizzare termini troppo eruditi.

Ora sei pronto a realizzare delle ottime domande per il tuo questionario!

Se desideri ricevere aiuto su come impostare la tua ricerca di mercato o su come costruire un questionario, contattami!